• Il Meglio Della Settimana

Le migliori città del mondo per viaggiatori vegani e vegetariani

Le migliori città del mondo per viaggiatori vegani e vegetariani

Di Zac Thompson

Sono lontani i giorni in cui i vegani e i vegetariani in vacanza dovevano rassegnarsi a frugare mucchi di lattuga iceberg e spicchi tiepidi di tofu sulla consistenza e sul sapore delle spugne per il trucco. Ristoranti e mercati di tutto il mondo ora soddisfano felicemente gli erbivori con offerte salutari, sostanziose e indulgenti che non perdono nulla dall'essere fatti senza carne. Non è stato facile, ma abbiamo ristretto le città più veg-friendly del mondo a 10 preferiti, dai pionieri che spingono le piante ai nuovi arrivati. Scavare!


Charis Atlas Heelan ha contribuito a questo rapporto.

Portland, Oregon

La cittadinanza di Portland, lungimirante e sana, che protegge la terra, ha trasformato la più grande città dell'Oregon nella capitale del paese in tutte le cose granola, un po 'come quella di San Francisco prima che tutti i tipi di tecnici prendessero il sopravvento. I visitatori che non mangiano prodotti di origine animale si adattano perfettamente all'etica naturale e crudeltà di Portland. In realtà, i semplici vegetariani che consumano ancora latticini e uova sono suscettibili di sentirsi decisamente fuori moda. I vegani, per una volta, possono sperimentare il concetto di varietà culinaria nei ristoranti e nei negozi di alimentari che offrono barbecue vegani (nella foto sopra Fumatore nostrano, 8638 N. Lombard), ciambelle vegane (Ciambelle, 8201 SE Powell), e, al primo mini centro commerciale vegano al mondo (1217 SE Stark), formaggi a base di anacardi, pancetta di cocco e panini senza latte.

Londra

Molti dei fattori che hanno contribuito a rendere Londra un titano gastronomico, in particolare il carattere cosmopolita della città e l'intrepido abbraccio dei cuochi locali alle nuove idee e ai sapori internazionali, si riflettono anche nelle abbondanti opzioni di ristorazione a base vegetale. Poche città possono eguagliare la gamma globale dei ristoranti di Londra, a volte in un unico menu, come con Il cancelloLa cucina vegetariana indo-euro-mediterranea (ci sono tre luoghi, ma l'originale è al numero 51 di Queen Caroline Street a Hammersmith). Troppa fusione per il tuo palato? Entra in una pizzeria senza carne, sushi bar, hamburger, gastropub o "negozio di cibo spazzatura" (come Vx, in 73 Caledonian Road, nella foto sopra). Non devi limitarti ai posti a sedere, neanche. Fai una passeggiata attraverso il Broadway Vegan Market si tiene ogni sabato su Westgate Street a sud di London Fields, o immergiti nell'atmosfera vorticosa di bancarelle di cibo di strada, DJ e folle alla moda nel mercato notturno vegano mensile a East London (controlla la pagina Facebook dell'evento per data, ora e luogo) .

Tel Aviv Israele ha più vegani pro capite di qualsiasi altra nazione. Molti di loro sembrano vivere a Tel Aviv, dove i pasti da fattoria a tavola e una dieta mediterranea sono stati dati molto prima che queste pratiche diventassero di moda altrove. I viaggiatori erbivori con una passione per i falafel non mancheranno mai affamati in questa giovane città di mare. Ma non devi escludere le cucine oltre la regione. Elenco online vegano HappyCow ha elenchi telefonici di Tel Aviv per sushi (Il rotolo verde, Montefiore St. 30), autentico etiope (Tenat, Chlenov St. 27), e un ristorante chiamato Nanuchka (Lilienblum St. 30) che offre il menu "solo georgiano completamente vegano" del mondo. (Questa è la Georgia, il paese eurasiatico, non lo stato degli Stati Uniti del sud-est.)

Foto: un pasto vegano al CityTree Urban Ecology Center di Tel Aviv

New York City

Ciò che rende New York City una città fantastica per i vegetariani è la stessa cosa che rende difficile i single che passano per Tinder: un numero enorme di opzioni. Quell'abbondanza verde ha portato WalletHub a nominare la Grande Mela la migliore città degli Stati Uniti per vegani e vegetariani in uno studio del 2017. Anche il cibo senza carne di New York è stato elogiato per la sua facile accessibilità e alta qualità. Puoi dire lo stesso delle tue partite di Tinder?

Che tu stia cenando nei quartieri alti, nel centro o nei quartieri, trovare le opzioni vegetariane nei ristoranti a base di carne è facile come la torta (senza latticini), mentre i ristoranti completamente a base vegetale spaziano dalla fantasia (Avant Garden, 130 E. 7th St. nell'East Village e 188 Havemeyer St. a Brooklyn) al camion di cibo (La lumaca di cannella; traccia qui le posizioni). Anche le cucine internazionali si estendono su tutto il globo: puoi assaggiare crepes vegane e funghi "escargot" in francese classico Délice e Sarrasin nel West Village (20 Christopher St.) o assaggiare uno spin vegetariano sul tradizionale coreano a Hangawi (12 E. 32nd St.).

Foto: il tetto Gallow Green al McKittrick Hotel (542 W. 27th St.), sede dell'immersione Non dormire più produzione

Berlino La Germania potrebbe essere una terra di salsiccia e schnitzel, ma la capitale del paese è un bastione vegetariano. In effetti, Berlino è la "città più vegana del mondo", secondo HappyCow, la risposta di meatless eater di Yelp. Cerca Berlino sul sito Web di HappyCow e otterrai più di 500 risultati. Il portabandiera tra quei ristoranti dovrebbe essere Kopps (Linienstrasse 94), noto per il suo ambiente elegante e il menu degustazione a cinque portate. Per un'alternativa molto più rilassata, dirigiti verso un avamposto della città Veganz catena di negozi di alimentari e assemblare gli ingredienti per un picnic nel Tiergarten (nella foto sopra). All'ancaPrenzlauer Berg quartiere nella parte nord-orientale della città, troverai più di una dozzina di ristoranti, mercati, boutique di abbigliamento e bar che vendono merci senza animali lungo un unico tratto di Schivelbeiner Strasse, altrimenti noto come "vegan avenue".

Mumbai

L'India ha la più grande popolazione vegetariana del mondo, quindi è ovvio che la città più popolosa del paese, Mumbai, avrebbe un numero apparentemente incalcolabile di ristoranti vegetariani e bancarelle di cibo. E lo fa - anche se dovresti tenere a mente che molti che praticano l'induismo (e l'80% degli indiani lo fanno) sono lacto-vegetariani, cioè evitano carne, pesce e uova, ma mangiano latticini. In altre parole, state attenti ai vegani in visita.

Cercatori di tendenze e amanti del gioco vorranno andare in posti come il ristorante di foraggiamento "deserto in tavola" maschera (Gala 3, Laxmi Woollen Mill), che ha un menu degustazione vegetariano. Ma potrebbe essere più gratificante esplorare le decine di piccoli caffè, mercati e bancarelle alimentari che vendono chutneys, uova strapazzate in stile Parsi, papaia, focacce tostate, riso schiacciato e molto altro.

Gli impegni di Los Angeles Twin verso una vita sana e la difesa degli animali - sposati da tutti, dalle star di Hollywood a un numero crescente di scuole pubbliche che offrono menù per pranzo vegano - hanno spinto Los Angeles al primo posto nella classifica PETA 2018 delle città degli Stati Uniti più vegane. Anche i mangiatori di piante non devono spendere un sacco di soldi, anche se qui ci potrebbero essere più ristoranti vegetariani di fascia alta che in qualsiasi altro posto al mondo (dopo tutto, Natalie Portman deve mangiare da qualche parte). I sapori più accessibili includono il messicano senza carne dal Cena vegana carrello del cibo (posizioni delle piste qui), tagliatelle tutte veg a Top Chef vincitore Ilan Hall's Ramen Hood nel Grand Central Market (nella foto sopra, 317 S. Broadway), e il vegan Cajun, che suona quasi come un ossimoro, a Krimsey di a North Hollywood (12900 Victory Blvd.).

Torino, Italia

Il sindaco di Torino Chiara Appendino ha detto che le piacerebbe vedere la sua città del nord Italia diventare vegetariana, il che potrebbe essere un compito arduo per una città di circa 900.000 persone con una lunga tradizione di cucina pesante e piemontese. Ma la città ha fatto un buon inizio: ci sono già più di 30 ristoranti vegani e vegetariani qui. Molti di loro, come ad esempio Coox (in Piazza Vittorio Veneto, nella foto sopra) e Il Gusto di Carmilla (Via S. Donato 29), metti un nuovo tocco sui classici italiani, servendo paste di funghi e gelato a base di riso, soia o latte di mandorle. Una cosa è certa: se qualcuno riesce a far assaporare la pizza anche quando il formaggio non è formaggio, è un italiano.

Singapore

Singapore è una destinazione privilegiata per il cibo, indipendentemente dalle abitudini alimentari. Riempirsi di cibo pan-asiatico nei mercati, nei "centri ambulanti" e nei tribunali del cibo è una sorta di ossessione locale, ei vegetariani non sono affatto esclusi. Ai templi alla ghiottoneria come Lau Pa Sat (nella foto sopra: 18 Raffles Quay) e il multilivello Centro fortuna (190 Middle Rd.), È ridicolmente facile trovare bancarelle che vendono noodle senza carne, riso, curry e piatti a base di pesce finto confezionati con la distinta combinazione di sapori cinesi, malesi, indiani e occidentali di Singapore. Lasciare la fame non è un'opzione.

Orlando, in Florida

Sorpreso di trovare la capitale mondiale di parchi a tema e catene di ristoranti in questa lista? Quindi non hai prestato abbastanza attenzione alla fiorente scena del cibo di Orlando, che include una generosa abbondanza di offerte vegane e vegetariane. Di fatto, il riepilogo di WalletHub 2017 delle città americane vegane ha classificato Orlando terzo, dietro solo a New York e Portland, nell'Oregon. Inoltre, lo studio ha rilevato che la città della Florida centrale ha la più alta percentuale di ristoranti che servono opzioni vegane, circa il 31%, quasi nove volte più alta dell'ultima classificata di Chicago. Ciò significa che i commensali a base verde non dovrebbero avere problemi a trovare gustosi menu in ristoranti come Taqueria di gallo nero (1323 N. Mills Ave.) e ramen hotspot Domu, attaccato all'artigianato-tutto East End Market (3201 Corrine Dr.). I parchi a tema fanno del loro meglio per soddisfare anche le esigenze alimentari. Ci sono opzioni senza carne, per esempio, in ciascuno degli 11 padiglioni del World Showcase di Walt Disney World Epcot.

Lascia Un Commento: