• Il Meglio Della Settimana

Crociere di lusso e romantiche navi da vela

Crociere di lusso e romantiche navi da vela

Storia e romanticismo in mare Di Matt Hannafin

"Evocativo" è un aggettivo che non si attacca facilmente alla maggior parte delle navi da crociera. Una nave evocativa deve dare la sensazione di essere in contatto con decenni passati, secoli e generazioni di viaggiatori. Deve evocare qualcosa di importante e degno di essere ricordato - le grandi navi a vapore degli anni '10 -'30, per esempio, o quei maestosi transatlantici Stati Uniti, il Francia, HAL di Rotterdam, Cunard di QE2) che solcò i mari prima che iniziasse l'era del jet.

Le navi a vela hanno un senso della storia ancora più grande. Per quasi 5.000 anni, dai primi marinai egiziani e sumerici ai grandi ammiragli ed esploratori dell'Impero britannico, l'umanità ha fatto affidamento sui venti per portarlo oltre il mondo che conosceva. Oggi la vela è una nicchia sotto tutti i punti di vista - uno sport per chi ha le proprie barche e un lavoro d'amore per quelle poche piccole compagnie di crociera e operatori privati ​​che mantengono vivi i passeggeri.

Alcuni di questi operatori privati ​​offrono un'esperienza simile al B & B in mare. Ci sono anche i pochi grandi velieri che risalgono alle magnifiche navi del XVIII e XIX secolo, quando la tecnologia della vela raggiunse il suo massimo splendore, solo per essere eclissata dall'aumento del piroscafo.

Sia che tu stia cercando una fuga romantica o un'avventura, queste nove possenti navi a vela evocano davvero l'età d'oro della vela.

Didascalia foto: Passeggero a prua a bordo Sea Cloud II.

Line: Sea Cloud Cruises C'è romanticismo nelle vele. Chalk it a secoli di mistica - il richiamo dell'ignoto, di salire a bordo di una nave alta, issare le vele, e di essere portato via dai venti del mondo stesso. Ricalcola, anche, al livello artistico: dai romanzi di Herman Melville a Pirati dei Caraibi, il nostro patrimonio culturale è pieno di storie marine. Alla fine degli anni '20, il magnate di Wall Street E. F. Hutton e sua moglie, erede e imprenditrice Marjorie Merriweather Post, decisero che anche loro avevano bisogno di vedere le meraviglie della brigata brigata a quattro alberi Ussaro.

Lanciato dal cantiere della famiglia Krupp in Germania nell'aprile 1931, Ussaro era il più grande yacht a vela mai costruito, progettato e attrezzato con il tipo di dettagli squisiti che definivano il marchio di proprietari americani dei suoi proprietari. Nel 1978, dopo una carriera diversificata come yacht, nave meteorologica militare e scuola galleggiante, fu acquistata dall'economista e marinaio tedesco Hartmut Paschberg, che iniziò a riportarla alla sua originaria grandezza e la ribattezzò Sea Cloud, il nome che aveva portato dal 1935 al 1955. Ora offre partenze per 64 anime fortunate.

Didascalia foto: Sea Cloud a vele spiegate.

Line: Sea Cloud Cruises Nell'ottobre 1978, Sea Cloud partì Panama, navigando verso est, e un mese dopo arrivò al porto di Amburgo. Da lì, è andata a Kiel, dove i lavoratori del cantiere Howaldtswerke-Deutsche Werft AG hanno trascorso otto mesi a riportarla alla sua originale grandezza di marmo, oro e dettagli in mogano.

Oggi è una macchina del tempo ed è forse l'esempio migliore del mondo del veliero dell'inizio del XX secolo.

Per coloro che possono permetterselo, Sea Cloud Cruises (www.seacloud.com) vele nel Mediterraneo e nel nord Europa.

Didascalia foto: sul ponte la sera a bordo Sea Cloud.

Linea: Sea Cloud Cruises Sea Cloud's gli interni sono sontuosi come richiederebbe la sua storia. Il ristorante principale della nave, con pannelli di legno scuro, rifiniture in ottone e dipinti nautici, ci riporta indietro di quasi 100 anni, ai giorni di salotti, servizio di guanti bianchi e porto serale con sigari.

Didascalia foto: Sea CloudIl ristorante.

Line: Sea Cloud Cruises Guarda come vivevano i reali americani. Questa è la suite Marjorie Merriwether Post a bordo Sea Cloud, decorata con il tipo di letto e comodini in stile Luigi XIV, camino in marmo e bagno, e modanature intricate che Lady Marjorie ha favorito durante l'incarnazione originale della nave.

La suite dell'altra proprietaria, una volta preservata dal signor Hutton, ha un aspetto signorile con pannelli in legno. Le altre suite originali della nave sono similmente se arredate meno sontuosamente, mentre le sue cabine standard sono più moderne e funzionali, senza i fronzoli storici.

Didascalia foto: la suite di Majorie Merriwether Post a bordo Sea Cloud.

Linea: Sea Cloud Cruises Oggi le navi da vela molto grandi tendono ad essere rigger quadrati, volando verso l'alto di due dozzine di vele appese da sinistra a destra a quattro o cinque alberi. Un impianto di perforazione quadrato - in contrasto con la disposizione a vela anteriore e posteriore ora comune sulle golette - consente a molte piccole vele di agire insieme per guidare la nave.

Un grande rigger quadrato, con due dozzine di vele volanti, è un pezzo complicato di tecnologia, che richiede lo sforzo coordinato di un grande equipaggio dedicato che ha letteralmente imparato le corde e può arrampicarsi in un attimo per catturare il vento. Sea Cloud e il suo giovane compagno di flotta, Sea Cloud II - una nave a tre alberi, 94 passeggeri costruita nel 2001 - sono ciascuno di oltre 350 piedi di lunghezza, con alberi principali che svettano più di 170 piedi sopra i loro ponti e volano più di 32.000 metri quadrati di vela.

In confronto, la più grande nave a vela del mondo, Star Clippers ' Royal Clipper è molto più grande, misura 439 piedi di lunghezza, con un albero di 197 piedi e 56.000 piedi quadrati di vela.

Didascalia foto: i membri dell'equipaggio assicurano le vele a bordo Sea Cloud II.

Linea: Sea Cloud Cruises I tre alberi Sea Cloud II è una moderna reinterpretazione del clipper completamente attrezzato, costruito nel 2001 come compagno di flotta per il classico Sea Cloud. Di profilo classico, ha un interno da abbinare. Il suo elegante salotto è ricco di boiserie in mogano, modanature del soffitto ornate, divani in pelle club e sedie secchio imbottite. Con diverse suite opulente, tra cui una con pannelli in legno burled e un letto a baldacchino, Sea Cloud trasporta 94 passeggeri e vele nel Mediterraneo e nei Caraibi.

Sea Cloud Cruises ha programmato per diversi anni di aggiungere una terza nave alla propria flotta di velieri. Soprannominato Ussaro della nuvola di mare, avrà tre alberi e trasporterà 138 passeggeri - se mai avrà finito. La scorsa estate, Factoria de Naval Marin (il cantiere navale spagnolo dove Ussaro della nuvola di mare era in costruzione) ha presentato istanza di fallimento e tutti i lavori sulla nave sono cessati, anche se secondo quanto riferito era prossima al completamento.

Didascalia foto: Sea Cloud II al mare.

Linea: Sea Cloud Cruises While Sea Cloud II manca la suite originale over-the-top che distinguono Sea Cloud, lei non è molle nei suoi alloggi. Le due suite dei proprietari offrono un tocco moderno sullo stile yachting dei primi anni del XX secolo, mentre le junior suite e le cabine esterne deluxe si ispirano a un classico stile boutique hotel.

Didascalia foto: una cabina esterna deluxe a bordo Sea Cloud II.

Line: Star Clippers Nei primi anni '90, Mikael Krafft ha fatto un sogno. Dotato di una passione per il design navale e tasche profonde, l'industriale e sviluppatore immobiliare svedese ha affondato oltre $ 80 milioni nella costruzione Star Clipper e Star Flyer, doppio veliero che avrebbe portato il design del clipper del XIX secolo nel XX secolo.

Per realizzare il suo sogno, Krafft acquistò i disegni e le specifiche originali di Donald McKay, uno dei principali architetti navali della tecnologia clipper del XIX secolo, e impiegò la sua squadra di architetti navali per risolvere problemi di ingegneria come l'adattamento del quadrato. design trinciato a quattro alberi con traliccio per materiali e costruzioni moderni. Ha funzionato.

Durante Star ClipperLa prima vela nel 1992 al largo delle coste della Corsica, ha sostenuto velocità di 19,4 nodi, entusiasmando il suo proprietario e i suoi progettisti, che avevano previsto una velocità massima di 17 nodi. Durante le regolari crociere, le due navi corrono solo con le vele dal 25 al 50 percento del tempo, altrimenti le usano in combinazione con i motori per mantenere una velocità da 9 a 14 nodi. Per i passeggeri, schivare sotto i boma, scavalcare bobine di corda, appoggiarsi alle ringhiere a pochi metri sopra il livello del mare e osservare i rigger al lavoro sono costanti promemoria del fatto che sei su una vera nave da lavoro - e se ciò non bastasse, puoi offrirti volontario per aiutare con le vele, o salire fino al nido di corvo per un'esperienza che nessuna nave da crociera regolare può offrire.

Tutti e tre Star Clippers (www.starclippers.com) le navi si dividono il loro tempo tra il Mediterraneo e i Caraibi / America centrale.

Didascalia foto: Star Clipper e Star Flyer al mare.

Line: Star Clippers Più di un decennio dopo aver introdotto le sue prime navi, Star Clippers lanciato Royal Clipper su un design ispirato al famoso clipper tedesco Preussen del 1902. Misura 439 piedi di lunghezza e può trasportare 227 passeggeri, Royal Clipper ora rivendica il titolo della più grande nave velica del mondo.

Con cinque alberi che pilotano 42 vele che si estendono insieme a 56.000 piedi quadrati, è una nave terrificamente potente, in grado di raggiungere 20 nodi con la sola forza della vela, o 14 nodi sotto la potenza del motore. Il suo look è puro romanticismo, ed è particolarmente adatto alle crociere nei Caraibi orientali che offre ogni inverno - una nave esotica per un locale esotico.

Sul ponte, dove i passeggeri trascorrono gran parte del loro tempo, funi, cavi, botti di legno, campane di ottone e grosse catene di ancoraggio ci ricordano costantemente che sei su una vera nave.

Didascalia foto: Royal Clipper nei Caraibi.

Linea: Star Clippers Royal Clipper è come nessun'altra nave a vela, con un atrio a tre livelli e una sala da pranzo multilivello frilly che è più simile a quella che si potrebbe trovare su una nave da crociera più grande. Sia le sue cabine che gli spazi pubblici sono progettati con un forte tema nautico (pannelli di legno scuro, blu marino e tappezzeria e moquette d'oro) e offre sottigliezze come bagni in marmo, una piccola palestra e centro benessere, una biblioteca, tre piscine e un piattaforma marina che si abbassa da poppa per gli sport acquatici e le immersioni.

Didascalia foto: Royal ClipperIl grande atrio a tre ponti.

Linea: Star Clippers
Con oblò, apparecchi di illuminazione dalle tonalità ottone e finiture in legno scuro, cabine a bordo Star Clipper e Star Flyer avere un'atmosfera piacevolmente nautica. Cabine a bordo Royal Clipper up the ante, offre bagni in marmo e più spazio sul pavimento. Le suite deluxe situate sul ponte principale sono squisite, con balconi privati, vasche idromassaggio e servizio maggiordomo 24 ore.

Didascalia foto: una cabina di livello standard a bordo Star Clipper e Star Flyer.

Linea: Windstar Cruises Non tutte le grandi imbarcazioni a vela nel mondo delle crociere sono rigide. Windstar Cruises (www.windstarcruises.com), probabilmente il più riuscito e visibile delle linee delle navi veliche, ha avuto il via nel 1984, fondato da un consorzio di due armatori e Jean Claude Potier, ex capo degli Stati Uniti della leggendaria linea francese.

Fin dall'inizio, tutto riguardava le vele - e in particolare il progetto di una nuova nave da crociera della compagnia cantieristica finlandese Wartsila. Soprannominato il Windcruiseril concetto combinava la tecnologia della vecchia nave da vela con l'ingegneria moderna per creare un tipo di imbarcazione mai vista prima nel mondo delle navi da crociera: enorme per gli standard delle navi da crociera, con oltre 20.000 piedi quadrati di vele di sicurezza controllate dal computer in grado di avvolgere e unfurl con il semplice tocco di un pulsante.

Come altre grandi navi a vela, le tre navi di Windstar: le gemelline a quattro alberi con 148 passeggeri Spirito del vento e Stella del vento e il più grande, a cinque alberi, 312 passeggeri Wind Surf - in genere funzionano usando una combinazione di vela e potenza diesel (con le vele che agiscono più come un ausilio per il risparmio di carburante), ma possono infatti viaggiare fino a 12 nodi al di sotto della potenza della vela, quando il vento è giusto.

Stella del vento attualmente divide il suo anno tra crociere in America Centrale e nel Mediterraneo; Spirito del vento naviga nei Caraibi, nel Mediterraneo e nell'Europa settentrionale; e Wind Surf naviga nei Caraibi e nel Mediterraneo.

Didascalia foto: Stella del vento colpo severo, con la piattaforma di sport acquatici.

Linea: Windstar Cruises Tutte e tre le navi Windstar coniugano un'atmosfera di bordo sempre informale con un servizio e una cucina di prima classe, mentre gli itinerari oltre la norma tipicamente colpiscono ogni giorno un porto. Le giornate di mare sono ridotte al minimo. A bordo, socializzare (specialmente al di fuori e al tramonto) è l'attività più organizzata che ci si può aspettare, anche se ci sono alcune lezioni di ginnastica e, quando ancorate al largo, l'opportunità di andare in kayak, vela, sci nautico e molto altro piattaforma per sport acquatici a poppa.

A bordo del più grande Wind Surf, i passeggeri possono scegliere tra più luoghi di cena, incluso il ristorante principale (i cui numerosi tavoli per due aiutano Windstar a diventare una grande luna di miele); un luogo alternativo, accogliente e riservato alle prenotazioni, chiamato Degrees, che serve un menù mediterraneo; e due opzioni al fresco sul ponte superiore, candele per bistecche e spiedini e Le Marché per frutti di mare.

Didascalia foto: Wind SurfIl ristorante dei gradi.

Linea: Windstar Cruises Le cabine a bordo di tutte e tre le imbarcazioni Windstar sono quasi identiche: tutte accoglienti e molto nautiche, con i loro finestrini a oblò, i colori vivaci e i bagni con pavimenti in tek. Ogni nave offre anche una manciata di suite, tra cui suite complete da 376 piedi quadrati a bordo Wind Surf e le cabine dei proprietari di 220 piedi quadrati a bordo Stella del vento e Spirito del vento.

Didascalia foto: Una cabina armatoriale standard a bordo di tutte e tre le navi Windstar.

Linea: Club Med Cruises C'era una volta, Windstar's Wind Surf navigato come Club Med 1 per Club Med Cruises (www.clubmed.com), ma quando Club Med ha deciso di ridimensionare, le sue grandi somiglianze con il più piccolo Stella del vento e Spirito del vento l'ha resa una scelta naturale per Windstar.

Oggi, le due navi gemelle sono separate dalla proprietà, ma Wind Surf's la famiglia adottiva mantiene ancora i legami con gli ex ufficiali. Club Med 2 è ancora la presenza oceanica di Club Med, la società di resort estremamente europea che ha prosperato negli anni '80 e '90, inciampò nei primi anni 2000, ed è ora nel bel mezzo di un rebranding incentrato su famiglie di alto livello. Club Med 2 naviga nei Caraibi per tutto l'inverno, offrendo crociere che mescolano il relax con le attività organizzate dalla firma del Club Med gentil organisateurs. Le sue cabine sono simili a quelle di Windstar, ma con un'estetica più cool-europea.

Windstar di Wind Surf naviga anche nei Caraibi in marzo, poi trasferisce in Europa per crociere nel Mediterraneo durante l'estate e l'autunno.

Didascalia foto: Club Med 2 al mare.

Soft Sailing, Indelible Memories Quando tutto è stato detto e fatto, il romanticismo delle velieri arricchisce il romanticismo delle loro destinazioni: quelle lussureggianti isole dei Caraibi orientali, quei porti storicamente risonanti (oserei dire evocativi?) Del Mediterraneo, tutti completamente senza tempo, tanto una parte del 21 ° secolo quanto l'età della vela.

Anche se le grandi barche a vela di oggi sono un po 'di fumo e specchi, alla fine, è il romanticismo che ci porta via.

Didascalia foto: Star Clipper banchine per la notte.

Lascia Un Commento: