• Il Meglio Della Settimana

Grandi cose da fare all'aperto a Phoenix, in Arizona

Grandi cose da fare all'aperto a Phoenix, in Arizona

Le migliori vacanze all'aria aperta di Phoenix Di Gene Shannon

Una cosa che impari molto velocemente su Phoenix: queste persone veramente ottenere ciò che significa vivere all'aperto.

La prima mattina di un recente viaggio nella Valle del Sole, mi sono imbattuto in diverse centinaia di persone che si dirigevano verso la cima della Camelback Mountain della città. Prima dell'alba. In un giorno lavorativo. La scena si stava svolgendo contemporaneamente in altri sei luoghi della città, parte del Phoenix Summit Challenge, dove i locali tentano di raggiungere ognuna delle sette cime che circondano la città in soli due giorni. Lungi dall'essere un fenomeno annuale, ho avuto presto la sensazione che questa fosse solo una scusa per fare ciò che le persone qui amano fare quasi tutti i giorni.

È difficile dare la colpa a loro. Phoenix, nonostante sia la quinta più grande negli Stati Uniti, è benedetta da un'incredibile varietà di modi per godersi i suoi 310 giorni di sole annuale.

Didascalia foto: arrampicata su Camelback Mountain, Phoenix. Foto di toddneville / Flickr.com

Visitando la foresta nazionale di Tonto South Mountain è uno dei parchi più grandi città del mondo a 16.000 ettari, e ha più di 58 miglia di sentieri per escursioni a piedi, in mountain bike e passeggiate a cavallo.

Il Foresta nazionale di Tonto, a breve distanza a nord della città, copre quasi 3 milioni di ettari, la quinta foresta più grande degli Stati Uniti e la foresta "urbana" più visitata del paese.

In due giorni, sono riuscito a fare arrampicata, fare escursioni, praticare kayak e andare in mountain bike, e ho ancora tempo per visitare un museo.

Didascalia: Una vista sul fiume dalla foresta nazionale di Tonto. Foto di kwest / Frommers.com Community

Escursioni a South Mountain Park e Preserve L'escursionismo, naturalmente, è una delle attività più popolari dell'Arizona, e Phoenix non ha carenza di sentieri, con numerosi parchi urbani e riserve naturali che soddisfano tutti i tipi di terreno e livelli di difficoltà.

I punti salienti includono il Fat Man's Pass escursione al South Mountain Park and Preserve, con i suoi petroglifi millenari e i canyon delle slot nascosti; il Summit Trail di 1,2 miglia fino alla cima del Camelback Mountain, che sale a 1.200 piedi dal trailhead fino alla cima; o, appena fuori città, il sentiero per la Fremont Saddle, con vista sulle frastagliate montagne della superstizione.

Didascalia foto: Fat Man's Pass a South Mountain Park, Phoenix. Foto di Take A Hike Arizona / Flickr.com

Arrampicata su Camelback Mountain Con tutte le montagne vicine, l'arrampicata è uno sport popolare qui e molti negozi vi porteranno fuori per tour di mezza giornata o di un'intera giornata nei campi in granito e arenaria.

Ci sono almeno 10 diverse aree di arrampicata importanti, in grado di soddisfare ogni livello di abilità, ma Camelback Mountain, Cholla Trail, e Pinnacle Peak sono alcuni dei più popolari. Ci sono anche molti posti dove provare bouldering o canyoneering.

Didascalia: uno scalatore si avvicina al Camelback Mountain. Foto di toddneville / Flickr.com

Rafting sulle rapide del fiume Salt Superiore L'acqua che attraversa la città è per lo più sotto forma di canali addomesticati, ma Upper Salt River a nord-est di Phoenix si trovano le rapide di Classe III e anche di Classe IV durante il ballottaggio primaverile; diversi fornitori organizzano viaggi giornalieri per poco più di $ 100.

Durante il resto dell'anno, il sale superiore corre meno selvaggio, ma si snoda attraverso canyon del deserto incredibilmente belli appena a sud del lago Saguaro, dove è possibile noleggiare kayak e lasciare che la corrente ti trascini mentre si prende in uno scenario spettacolare.

Didascalia: Il fiume Salt Superiore, sede delle rapide di III e IV grado. Foto di toddneville / Flickr.com

Mountain Biking in Papago Park Per i novizi, la Riserva McDowell Sonoran ha chilometri di sentieri relativamente pianeggianti sulla sabbia dura, con bellissime viste sul deserto, oltre a un'area separata con pista competitiva.

Papago Park è un altro posto, nel centro della città, con una topografia ondulata e sentieri adatti ai principianti. Per il cavaliere serio, il Trail nazionale di 30 miglia di South Mountain è stato classificato tra i 10 migliori percorsi americani di Bike Magazine.

Didascalia foto: Mountain bike a Papago Park, Phoenix. Foto di roid! /Flickr.com

Esplorando McDowell Sonoran Preserve Forse il più indicativo dell'amore dell'outdoor qui è il successo del McDowell Sonoran Preserve. Inizialmente proposto all'inizio degli anni '90, è sulla buona strada diventare la più grande riserva naturale urbana del paese; il più impressionante, i locali lo hanno supportato con i loro portafogli. Nel 1995, gli elettori di Scottsdale approvarono un aumento dell'imposta sulle vendite di 30 anni dello 0,2% per finanziare l'acquisto di terreni ecologicamente sensibili; nel 2004 hanno approvato un ulteriore aumento delle imposte di vendita dello 0,15% per ulteriori acquisti.

Il risultato è che la Riserva già misura più di 16.000 acri, e l'obiettivo è di acquisire infine 36.400 acri - pari a 57 miglia quadrate, ovvero un terzo della superficie totale della città di Scottsdale. L'area è gestita in gran parte da un gruppo di volontari che dedicano più di 30.000 ore all'anno per mantenere le tracce e l'habitat della Riserva.

Le decine di chilometri di sentieri - una volta completati, ci saranno 150 miglia di sentieri qui - sono aperti a escursionisti, cavalieri a cavallo e appassionati di mountain bike che possono avvistare i coyote, le tartarughe del deserto e le giavellotti in mezzo alla singolare topografia del deserto. Il gioiello della corona è il Gateway Trailhead da 4 milioni di dollari aperto lo scorso maggio. Progettato per avere un impatto minimo sull'ambiente circostante, l'edificio e i terreni hanno recentemente ricevuto la certificazione LEED Platinum, la più alta valutazione possibile dagli Stati Uniti.Green Building Council, per la sua generazione di energia solare, la raccolta dell'acqua piovana, la costruzione di muri di terra speronata e il paesaggio nativo. L'intera struttura genera anche più energia di quella che riceve dalla rete pubblica.

L'anno scorso la Riserva ha anche aperto il Bajada Nature Trail, senza barriere e adatto a persone con problemi di mobilità. Ulteriore prova che tutti stanno uscendo per godersi un piccolo pezzo di Phoenix.

Didascalia: Un picchio di Gila esamina il deserto, come si vede mentre si fa un'escursione nella Riserva di Sonora di McDowell con il Thompson Peak sullo sfondo. Foto di Al_HikesAZ / Flickr.com

Lascia Un Commento: