• Il Meglio Della Settimana

13 Momenti preferiti di Parigi

13 Momenti preferiti di Parigi

Alcune delle mie cose parigine preferite Di Anna Brooke

Aspettando che la Torre Eiffel si accenda dopo il tramonto, passeggiando lungo la Senna in una calda notte estiva, questi sono due dei miei momenti preferiti al mondo, non solo a Parigi. Questa è una città elettrica, un luogo che ti invia una carica nel momento in cui arrivi. Qui ci sono alcune cose che cerco sempre di fare, vedere o sentire quando sono qui. Spero che ti piacciano tanto quanto me.


Camminando attraverso il cortile del Musée du Louvre Passeggiando per il cortile del Musée du Louvre di prima mattina, affrettandosi ad essere uno dei primi in fila, e catturare il sole che scintilla dalle piramidi di vetro nel cortile mi dà sempre un senso di eccitazione. Mi sento sminuito dai muri incombenti mentre aspetto la bellezza che c'è dentro.

Girovagando per il Jardin des Tuileries Girovagando per il Jardin des Tuileries e osservando le cime della Torre Eiffel in lontananza. Faccio sempre una foto di una statua diversa con il mio cellulare e la uso come screensaver per i prossimi mesi, solo per ricordarmelo.

Ambling lungo la Senna di notte Ambling lungo la Senna in una calda notte estiva verso le isole, a guardare le barche del tour (bateaux mouches) crociera lentamente, le luci dalle loro finestre che riflettono sul fiume. Il lungofiume è pieno, anche dopo le 22.00; a volte sembra come se tutti a Parigi fossero qui. Le band suonano, gli innamorati si baciano, i bambini si divertono, tutti sorridono - così la vita dovrebbe essere sempre.

Seduto nel Musée d'Orsay, seduto al Musée d'Orsay nel centro di scultura del centro, giù sotto l'ingresso, guardando l'enorme orologio ornato sul muro in alto. Attraverso il vetro smerigliato attorno ad esso è possibile vedere le ombre delle persone che passano su passerelle invisibili. La scala pura è sbalorditiva; lo sguardo è puro dramma. E tutt'intorno a me le opere degli scultori più talentuosi della storia si rilassano, saltano e ridono in silenzio.

Passeggiando lungo il canale di San Martino Passeggiando lungo il canale di San Martino, passando delicati ponti di ferro, serrature e occasionali pescatori. Potrei trascorrere la maggior parte della giornata perdendomi nelle boutique bohémien, fermandomi in un caffè, e poi continuando lungo il Parc de la Villette per un picnic nel parco o un giro intorno alla Cité des Sciences.

Foto di Travelin Karen / Frommers.com Community.

Ottenere gelato da Berthillon Ottenere un gelato da Berthillon su Ile St-Louis. Questa gelateria è probabilmente la più famosa di Parigi, ei parigini adorano il loro gelato, quindi questo è qualcosa che dice. È nascosto in una strada tranquilla, e sempre, dal momento in cui si apre fino a quando non si chiude, ha una linea davanti. Nelle giornate luminose, prendo una tazza di nocciola e vaniglia, poi scendo sul lungofiume per mangiarla al sole.

Avere vino a Les Deux Magots Avere vino a Les Deux Magots, solo perché F. Scott Fitzgerald e Ernest Hemingway amavano questo posto. Oggi è troppo turistico, troppo caro, troppo rumoroso. . . ma non mi interessa C'è così tanta storia letteraria qui, e ai camerieri non importa tanto se tutto quello che vuoi è avere una piccola caraffa di vino rosso, leggi Questo lato del paradisoe immergiti nell'ambiente. Deve essere sembrato quasi identico negli anni '20.

Salendo le Strade di Montmartre Salendo per le strade di Montmartre. Questo quartiere collinoso e irrimediabilmente romantico è il mio preferito in tutta Parigi. Un'ampia vista della città si estende davanti a te da ogni incrocio. Ogni angolo rivela un'altra scala di pietra evocativa troppo ripida per vedere tutto giù, ma in fondo sai che troverai vecchi edifici dipinti di colori pallidi e strade di vecchie lastre di pietra. In un giorno grigio e autunnale, voglio essere qui.

Seduto fuori dalla torre Eiffel al tramonto Sedendosi fuori della torre Eiffel al tramonto, aspettando che le luci si accendano. Quel momento in cui qualcuno, da qualche parte, fa scattare il pulsante che illumina la torre, dal basso verso l'alto, è ineguagliabile. Allora so dove sono.

Un cocktail al Hemingway Bar che si sbraccia in un cocktail all'Hemingway Bar nell'Hotel Ritz. L'hotel è ultra-lussuoso, ma i baristi sono rilassati e cordiali e mescolano un vodka martini. Mi piace portare un libro, sedermi nell'angolo e chiedermi com'era quando Hemingway e Fitzgerald erano soliti passare troppo tempo qui.

Godetevi le bistecche alla Chartier Godetevi le bistecche alla Chartier, dove i camerieri riescono ad essere bruschi e cordiali e approvano i miei sforzi per parlare francese. È un ristorante francese economico ma classico. Alla fine del mio pasto, i camerieri sommano il conto sul foglio bianco che copre il tavolo. Sorridono anche alle mie brutte battute francesi.

In sella a una barca sul fiume In sella a un battello fluviale lungo la Senna, dove tutti gli edifici sono illuminati ad arte in modo che sembrino brillare dall'interno. Nelle notti calde, prendo una barca open-top, e sento come se potessi raggiungere e toccare i ponti di pietra umidi mentre passiamo sotto di loro.

Foto di ZefDelgadillo / Flickr.com

Alla scoperta dell'arte contemporanea più recente al Palais de Tokyo Alla scoperta dell'ultima installazione d'arte contemporanea al Palais de Tokyo. Quel momento è quando tutto ciò che so sull'arte vola fuori dalla finestra e mi trovo di fronte a qualcosa di nuovo e del tutto non convenzionale. Mi chiedo che cosa sto guardando e come mi fa sentire, quindi digerisco tutto il pranzo in uno dei ristoranti della galleria.

Lascia Un Commento: