• Il Meglio Della Settimana

Esplorando la Regione Piemonte in Italia

Esplorando la Regione Piemonte in Italia

Cascina Monsignore Farm L'Azienda Agricola Cascina Monsignore è scenograficamente arroccata con vista su campi ondulati costellati di case coloniche, ville e boschi di alberi, la Cascina Monsignore Farm produce 14.000 bottiglie di vino all'anno. Il Piemonte è noto per i suoi vini, che sono ampiamente distribuiti e disponibili nei menu di tutto il mondo. Una visita alla regione non è completa senza visitare un vigneto e degustarne la vendemmia, come il Dolcetto delle Langhe Monregalesi prodotto da questa ex residenza quattrocentesca del Vescovo di Casale.

Finire il Tour de France Prato Nevoso è una località di villeggiatura a 1.480 metri sul livello del mare, ma il suo terreno difficile lo rende anche una destinazione importante per i ciclisti più esperti. Gli spettatori del Tour de France prendono molto seriamente lo sport, spesso tailgating per giorni per individuare un buon posto lungo il percorso. Il 20 luglio, la città è stata la quindicesima tappa del tour del 2008, ed è stata anche l'endpoint di diverse tappe del Giro d'Italia, la seconda corsa ciclistica più popolare al mondo.

Caffè cuneese Questo affollato caffè nella città medievale di Cuneo, il cui nome significa cono a forma di V, è una fermata popolare per i locali che hanno bisogno del loro colpo mattutino di caffè espresso o di cappuccino spumoso. Risparmia qualche soldo stando al bar e mangiando la tua brioche piuttosto che pagare la tassa di copertura per impadronirti di un tavolo. Mentre sei in città, assicurati di provare alcune specialità di Cuneo, Cuneesi al rhum: questi cioccolatini con un ripieno tradizionale a base di rum si possono trovare in negozi come Giraudo, Piazza Galimberti, tel. 12 0171/692620.

Residenti di Cuneo I residenti di Cuneo celebrano la nomina della loro città al ruolo di città ospitante per la 16a tappa del tour. Uno striscione fatto a mano appena fuori dal percorso della parata mostra il supporto locale per la gara, portando alla luce il crescente problema del consumo di droga nello sport.

Limone Butcher This salumi gode di una posizione centrale nel cuore del villaggio alpino di Limone, che si trova a 100 km (62 miglia) a sud di Torino e circa 20 km (12,5 miglia) a sud di Cuneo. In una valle ai piedi delle montagne circostanti, la tranquilla località turistica offre servizi di base per i vacanzieri che desiderano rilassarsi, prendere confusione, sci, golf, escursioni o semplicemente passeggiare per le stradine acciottolate del centro storico del 19 ° secolo.

Passeggiata serale Questo rituale sociale millenario si svolge al calar della notte quando gli italiani passeggiano per le vie e le piazze della città insieme, socializzando lungo la strada con amici e vicini. Mentre le ragazze che collegano le braccia o si tengono per mano - come dimostrato da questa coppia che scende sulle strade di Limone - potrebbero sollevare le sopracciglia in culture più socialmente riservate, è un tipico fenomeno tra gli italiani tiepidi ed effusivi, molti dei quali si vestono ancora per i loro lungomare.

Grand Palais Excelsior Il Grand Palais Excelsior è un buon posto dove stare e cenare nella medievale Limone, la stazione sciistica più a sud delle Alpi. Il San Pietro Ristorante, a prezzi ragionevoli, serve agli ospiti e ai non ospiti un menu classico che si concentra su paste fatte in casa e offerte locali, come carne di vitello, trota di fiume e ingredienti selezionati con cura in natura. Le eleganti camere dispongono di ampie camere da letto e spazi abitativi, che includono piccole cucine e viste killer dai balconi.

Entracque Bike Path Pastureland e gruppi di farfalle da favola salutano i ciclisti sulla tappa iniziale di questa pista ciclabile asfaltata. L'estate può essere piuttosto calda qui e il percorso diventa abbastanza ripido, quindi i biker dovrebbero prepararsi per il viaggio bevendo molti liquidi e possibilmente portando uno spuntino. Quando raggiungi la vetta, concediti un pasto di ispirazione regionale alla Locanda del Sorriso (www.locandadelsorriso.com): gli gnocchi con salsa di zucca cremosa e Nostrale (un formaggio locale) o l'agnello Sambucano sono entrambe scelte eccellenti.

Torino Bull Sulla riva sinistra del fiume Po, la città di Torino è spesso rappresentata da un'immagine del suo omonimo, il toro, di cui è possibile scorgere numerose raffigurazioni intorno alla città. Leggendario tra gli amanti del cioccolato, Torino, o Torino, come è noto in Italia, è stato reso popolare dalle prelibatezze del cioccolatiere di fama internazionale Ferrero (che produce i cioccolatini Nutella, Mon Chéri, Ferrero Rocher e Kinder). Ma per assaggiare le merci del più antico produttore di cioccolato in città, fermati a Stratta, Piazza San Carlo 191, per la loro splendida gianduiotti (un cioccolato ripieno di crema di nocciole), marrons glacés (castagne candite popolari nel nord Italia e Francia sotuhern), e il famoso caramelle Baratti (una caramella dura al caramello). Bilancia il livello dello zucchero sedendosi a un pasto tradizionale nello storico Caffè dei Fratelli Fiorio (Via Po 8; tel. 8173225), presumibilmente il più antico ristorante della città. Il loro buffet all'ora di pranzo è il preferito tra i locali. Suggerimento: I veri chocofiles dovrebbero fermarsi in un ufficio turistico e comprare un ChocoPass 24 ore su 24.

Resti delle Olimpiadi Molte delle strutture olimpiche invernali del 2006 - come questo, il controverso moderno Atrium Torino situato dietro la Fontana Angelica nell'elegante Piazza Solferino del XIX secolo - rimangono dentro e intorno a Torino, che ha ospitato i XX Giochi Olimpici Invernali . Più di 2.500 atleti e 18.000 volontari hanno partecipato e circa 900.000 biglietti sono stati venduti agli eventi olimpici che hanno reso Torino un nome familiare.

Rovine romane Dietro l'angolo della Palazza Reale, queste antiche porte romane ben conservate - una delle quali quattro entrate della città vecchia - riportano a quando il "Cardus Maximus" era il secondo percorso più visitato della città.Camminando lungo l'ampia strada pedonale a blocchi di pietra, oggi, puoi sospendere l'incredulità di immaginare i cavalli e i carri che percorrono le porte Palatine nell'antichità.

Palazzo Reale Il seicentesco Palazzo Reale, o Palazzo Reale, fu costruito per ospitare gli aristocratici della famiglia Savoia. Il sontuoso palazzo ospita una serie di arazzi impressionanti e l'Armeria Reale, che ospita una significativa collezione di armi del 16 ° e 17 ° secolo. Parte delle Residenze della Real Casa di Savoia, il palazzo è ora incluso nella lista dei Patrimoni dell'umanità dell'UNESCO.

Palazzo Madama Nella storica Piazza Castello, il Palazzo Madama (www.palazzomadamatorino.itrisale al I secolo d. C. ma dal 1934 ha ospitato il Museo Civico d'Arte Antica, che espone 3.800 opere d'arte che vanno da uno scrigno in smalto del XIII secolo a gioielli squisiti in pietre preziose dell'ottavo secolo. Il palazzo ha preso il nome nel 1675 quando Maria Giovanna Battista di Savoia-Nemours, alias la seconda Madama Reale, si trasferì. Dopo il tour, fermati a uno dei tanti caffè vicini per un drink, probabilmente accompagnato da un piatto di in omaggio cicchetti (snack da bar tipo tapas) - e un po 'di persone che guardano la scena.

Religione a Torino Come il resto d'Italia, Torino può vantare un buon numero di affiliazioni religiose. Infatti, la maggior parte dei non italiani conoscono Torino per la sua Sindone di Torino, che è una reliquia creduta da molti come la stoffa che avvolse il corpo di Gesù per la sua sepoltura dopo la crocifissione. I visitatori di oggi possono vedere una replica del sudario nella Cattedrale di San Giovanni Battista al Palazzo Reale; la cosa reale viene trottata solo in occasioni speciali. Visita la guida di Frommers.com per ulteriori informazioni.

Lascia Un Commento: