• Il Meglio Della Settimana

The Heat is on Miami

The Heat is on Miami

Miami Vice-Roy Se volevi andare in vacanza a Miami senza mai lasciare il tuo hotel, il Viceré Miami (485 Brickell Ave., tel. 305/503-4400; www.viceroymiami.com) sarebbe il posto giusto per farlo. L'hotel progettato da Kelly Wearstler ha tutto ciò che potresti desiderare o di cui hai bisogno, e persino cose che non avresti mai pensato, da iPod, laptop e sistemi di gioco alle Vespe, la piscina a sfioro più lunga dello stato e una mini "drogheria" negozio. Le camere, un soffice verde schiuma di mare, sono accentate dall'arte asiatica e dispongono di balconi con vista sul centro o sul fiume (il personale verrà anche a sistemare le sedie a sdraio per voi). Un angolo cottura ha tutte le pentole e le padelle di cui avresti bisogno, e gli eleganti pannelli di legno scivolano per coprirlo e / o rivelare l'armadio. I bagni sono grandi, con doppi lavandini e tonnellate di contro spazio e deposito. Le distrazioni si svolgono fuori dalla tua stanza, e non è stato fino a un tour ufficiale che abbiamo scoperto tutti gli spazi fantastici qui, tra cui la piscina di cui sopra e le aree piuttosto comuni che lo circondano; la bellissima spa progettata da Philippe Starck (ammirate la piscina per bambini al centro, circondata da scaffali che si estendono fino al soffitto, dove pende un gigantesco lampadario e la sala di proiezione del film); e la poker room segreta fuori dalla piscina. Il locale notturno sul tetto dell'hotel, il Club 50, offre una piscina, DJ dal vivo, un menù mediterraneo leggero e splendide viste sulla baia. Il ristorante, Eos, è una strana combinazione di fenicottero rosa, grigio, arancione e verde lime che sarebbe disastrosa, ad esempio, nel seminterrato del tuo amico, ma qui funziona, e graziosamente, con sottili motivi geometrici e schermi a blocchi. Il menu di ispirazione mediterranea è servito da un personale cordiale e attento.

Bienvenidos a Miami In Little Havana, i vecchi giocano a domino nel parco, una tazza di caffè cubano dolce e liscio costa meno di un dollaro, e i negozi di sigari mostrano le abilità dei loro esperti rulli. No, questa non è Cuba, ma gli immigrati ispanici a Miami hanno deciso di creare la loro casa lontano da casa, incentrata sulla via Calle Ocho. Passa un pomeriggio a passeggiare nel quartiere, fermandosi a Maximo Gomez Park (801 SW 15th Ave.) per guardare i veterani giocare a domino e scacchi (se sei fortunato, ti inviteranno a dare un'occhiata più da vicino). Se sei qui a marzo, non perderti il Calle Ocho Festival, una massiccia festa in blocco con cibo, musica e intrattenimento.

Un lato della cultura, per favore C'è di più a South Beach della spiaggia, dei corpi e dei bar. Un isolato da Ocean Drive è il Wolfsonian-FIU (1001 Washington Ave., tel. 305/531-1001; www.wolfsonian.org), un museo piccolo ma interessante con una collezione di oltre 100.000 pezzi che vanno dai libri rari ai mobili. Le esposizioni permanenti che coprono le fiere e le esposizioni mondiali e la propaganda politica meritano una visita, e gli amanti del design si interesseranno alle sale del design industriale tedesco e americano. Il museo ospita anche mostre itineranti; durante la mia visita il museo ospitava una mostra di etichette di vini create da artisti di Rothschild.

Poster, Our Alllies Need Eggs, 1942

Progettato da Herbert Bayer (americano, b. Austria, 1900-85), pubblicato dalla Rural Electrification Administration, Dipartimento dell'Agricoltura degli Stati Uniti, Washington, DC Stampato dalla New York City WPA War Services Litografia a colori commerciale 20 x 30 pollici (50,8 x 76,2 centimetri)

Credit: The Wolfsonian-Florida International University, Miami Beach, Florida, The Mitchell Wolfson, Jr. Collection

Bay Watch South Beach non è per tutti, quindi, mentre il glam ha il suo fascino, a volte si vuole semplicemente godersi l'aria aperta, semplice e semplice. Area di ricreazione dello stato della Florida del capo di Bill Bagg (1200 S. Crandon Park Blvd., Tel. 305/361-5811; www.keybiscaynechamber.org e www.floridastateparks.org/capeflorida), sulla punta meridionale di Key Biscayne, offre ai vacanzieri attivi una vegetazione lussureggiante, sentieri per passeggiate e piste ciclabili e la pesca nella baia di Biscayne, mentre i barboni della spiaggia possono ancora ottenere tutto il sole e la sabbia che desiderano. Il parco ospita anche il Faro di Cape Florida, la più antica struttura permanente della Contea di Miami-Dade, originariamente costruita nel 1825 ma riparata nel 1846 dopo aver subito danni durante la Seconda Guerra Seminole. Assicurati di unirti a Ranger Rob nel viaggio di 100 passi fino alla cima del faro, dove avrai una vista a 360 gradi della baia e alcuni fatti interessanti (il faro è illuminato da una lampadina da 5 watt). Se vuoi fare un picnic sulla spiaggia, fermati Cafe Faro (Tel. 305/361-0067) per i panini da asporto, ma se avete tempo, sedetevi a mangiare Boater's Grill (gestito dalla stessa famiglia cubana; tel. 305/361-0080). Il più raffinato dei due (anche se ancora molto casual), la griglia si affaccia su un molo vivace, dove i locali parcheggiano le loro barche e lucertole giganti possono essere viste (se si guarda da vicino) frusciano tra gli alberi. Le porzioni sono grandi, quindi ordinare piatti come i gamberetti asopado (gamberi in riso con salsa creola), pesce intero fritto e frittelle di conchiglie con patatine fritte, e condividere. (Provare la crema pasticcera con budino di riso caldo).

Beach-Front Property La festa non-stop su Ocean Drive continua presso l'Hotel Victor (1144 Ocean Dr., Tel. 305/428-1234; www.hotelvictorsouthbeach.com), dove un tamburo d'acciaio e un DJ attirano i passanti al bar del patio anteriore dell'hotel nei fine settimana, i cui suoni possono essere ascoltati fino a tarda sera (poi di nuovo, chi viene a South Beach per andare a Presto a letto?). Nautical fa un cenno in tutto l'hotel, con i soffitti curvi nei corridoi e le finestre del foro della porta nelle porte della doccia e del bagno.Lo spazio nelle stanze normali è un po 'stretto, soprattutto nei bagni, dove lo spazio sul bancone è molto limitato, ma tutte le camere si affacciano sull'oceano e dispongono di balconi, quindi qualsiasi incontro con la claustrofobia può essere alleviato semplicemente facendo un passo fuori. La lobby riflette l'oceano davanti all'hotel, con una grande vasca di meduse, posti a sedere dai colori vivaci e tessuti fluenti, e un murale originale di Earl LePan, che è stato scoperto durante la ristrutturazione dell'hotel. La piscina, nel mezzo dell'hotel, si affaccia sull'oceano e una spa con servizi completi si trova sullo stesso piano.

Capra, chiunque? Vai a Tap Tap Restaurant (819 5th St., tel. 305/672/2898) e ordina tutto tranne lo stufato di capra o di capra alla griglia e un mojito di casa, e ti faresti un enorme disservizio. Prende il nome dai camion che rimbalzano lungo le strade di Haiti (vedrai un esempio colorato davanti), Tap Tap rende omaggio alla cultura e alla cucina haitiana. Le pareti sono ricoperte da murales meravigliosamente dettagliati, tutti realizzati da artisti haitiani, che ritraggono storie di tradizione haitiana; assicurati di chiedere se il proprietario Gary Sanon-Jules ti offrirà un rapido tour di alcuni dei lavori più grandi. Il ristorante, un caposaldo di South Beach per 14 anni, ospita musicisti dal vivo ogni giovedì e sabato sera. In inverno, Tap Tap fa tutto per il Gede Festival, che Sanon-Jules chiama una versione haitiana di Day of the Dead.

Giardino non-così-segreto Ogni città ha quel luogo, quello in cui le bambine sognano di sposarsi. A Miami, immaginiamo che quel posto sia il Museo e giardini di Vizcaya (3251 S. Miami Ave., Tel. 305/250-9133; www.vizcayamuseum.org). La villa a due piani era la casa invernale di James Deering, vicepresidente di International Harvester, e modellava le proprietà che aveva visitato in Europa, dove acquistò anche la maggior parte degli arredi e dei pezzi decorativi della villa. Costruito tra il 1914 e il 1916, Vizcaya comprende anche un vasto giardino, con piscine, statue, grotte, una fontana, un labirinto e altro ancora. Il giardino da solo merita la visita, come testimoniano le ragazze che preparano i loro quinceañeras con servizi fotografici e cambi di abito che li fanno apparire molto più vecchi dei loro quasi 15 anni. Da non perdere la splendida vista dal retro della casa, dove si affaccia Biscayne Bay.

Steak Your Claim Se non fosse per il "ristorante" alla fine del nome, penseresti Ristorante del mercato della carne (915 Lincoln Rd. Tel. 305/532-0888; www.meatmarketmiami.com) era semplicemente una descrizione della scena di South Beach. Mentre i corpi abbronzati e rifiniti non sono sul menu, i tagli di carne sono altrettanto appetitosi di quelli che camminano per le strade. Lo spazio ha le bardature di una steakhouse tipica, ma qui scoprirai che si imbattono in una persona molto più sexy (forse succede quando sei a Miami): il legno angosciato è circondato da divani color crema e pareti di pony e una grande La luce lucida bagna la stanza nel suo calore. Mentre la carne è il fondamento del menu, anche i piatti di pesce come il tenero spigola o il mahi-mahi sono degni di lode. Inizia con il tartaro di Kobe o qualcosa della barra grezza e assicurati di utilizzare l'esperienza del sommelier.

Frommer's EasyGuide a Miami e Key West Ottieni molte più informazioni su Miami nell'ultima edizione della guida di Frommer - ora ad un prezzo inferiore! Clicca qui.

Lascia Un Commento: